Icardi: «Lavoriamo alla rapida riapertura dei pronto soccorso piemontesi»

Lavoriamo alla rapida riapertura dei Pronto Soccorso piemontesi” così dichiara l’assessore regionale alla sanità, Luigi Icardi che ha richiesto al DIRMEI (Dipartimento Internazionale malattie ed emergenze infettive) di provvedere quanto prima alla riapertura dei Pronto Soccorso piemontesi che, a causa dell’emergenza sanitaria, sono stati convertiti in Covid Hospital. “Dobbiamo essere particolarmente riconoscenti verso i territori che non hanno mai esitato ad offrire il loro incondizionato contributo nei momenti più drammatici dell’emergenza sanitaria, nell’interesse della collettività. L’andamento epidemiologico e la sensibile riduzione dei ricoveri permettono finalmente di mirare alla progressiva riapertura dei Pronto Soccorso, compatibilmente con le misure di sicurezza ancora in atto“. Ha affermato l’assessore Icardi. Per i Pronto Soccorso di Saluzzo e Ceva è arrivata l’approvazione di riapertura lo scorso 10 giugno dal Dirmei ed è ora in atto la divisione tra percorsi covid e no-covid. Entro luglio inoltre l’ospedale Martini di Torino, convertito dallo scorso ottobre in ospedale Covid, sarà restituito ai cittadini nell’interezza delle sue funzioni precedenti, con miglioramenti dovuti a lavori di ristrutturazione avvenuti nel frattempo.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Tavola-disegno-1.png
Redazione

Copyright © 2021

Media Service Italia

SEO Torino & Web Design by Media Service Italia.