Top Ganna trascina l’Italia alla medaglia d’oro olimpica nell’inseguimento a squadre

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
Straordinaria impresa del ciclista piemontese
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Sembrava ormai persa la finale olimpica dell’inseguimento su pista di ciclismo.

 La favoritissima Danimarca, campione del mondo in carica,  era in vantaggio di 8 decimi a pochi giri dalla fine.

Ma Filippo Ganna, 25 anni da Verbania, è italiano e non danese,

ed  il piemontese nel finale ha trascinato l’Italia negli ultimi giri.

Si è posto in testa al “treno azzurro” e imponendo un ritmo incredibile ha firmato cosi una storica rimonta.

Medaglia d’oro olimpica e record del mondo, con lo straordinario tempo di 3 minuti, 42 secondi e 032 millesimi..

Per Ganna, dopo la delusione nella cronometro individuale ( quinto, ma ad appena 4 secondi dalla medaglia d’argento) la consacrazione olimpica.

Dopo l’oro sui 100 metri con Jacobs, l’Italia va sempre piu’ veloce.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Tavola disegno 1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
Copyright © 2022 Media Service Italia SEO Torino & Web Design by Media Service Italia. Hosted by Media Hosting Italia